Menu Chiudi

Società Aperta Associazione – I Liberali alle Elezioni Regionali Pugliesi 2020

“ Siamo liberali, e concorriamo alle prossime elezioni regionali con la nostra lista I Liberali nella coalizione di Centro Sinistra per Michele Emiliano Presidente per non confonderci con i  conservatori, i dirigisti, i demagoghi e gli statalisti che figurano a bizzeffe in altre liste e coalizioni.

Siamo I Liberali, amiamo la laicità conciliante col pensiero cristiano, non ci piacciono i “benpensanti”, i “conformisti”, i simulatori di virtù, di devozione religiosa, di buoni sentimenti, di buone qualità e disposizioni, e quanti sono inclini a pensare male del prossimo e ad interpretare in politica, nella vita sociale o in genere nella cultura, nel senso peggiore, le azioni e i comportamenti altrui per guadagnarsi la simpatia o i favori di una o più persone, ingannandole.

Siamo I Liberali, siamo impegnati a difendere ed a sviluppare la nostra identità di liberali popolari non elitari, garantisti non permissivisti, liberisti ma non monopolisti, appassionati meridionalisti e convinti europeisti, per stabilire un’attiva efficace presenza liberale nella società pugliese a tutela dei diritti dei tantissimi cittadini che praticano, non nella vita pubblica ma in quella civile, professionale e privata, i più sani principi del liberalismo di Einaudi, con l’intento di far convergere sulle nostre proposte la loro attenzione.

Siamo I Liberali, difendiamo i diritti civili, crediamo nello sviluppo, ci battiamo per il progresso e siamo dotati di una spiccata sensibilità sociale particolarmente rivolta alla Persona: la nostra azione, il nostro programma, sono rivolti in specie per il rilancio dell’Economia e della Cultura, per il miglior funzionamento della Sanità e dei Servizi Socio Sanitari, per la difesa dei Consumatori e per la tutela dei diritti dei genitori e dei figli – in specie minori – nelle separazioni e divorzi.

Siamo I Liberali, in campo economico riteniamo che lo Stato debba giocare un ruolo per assicurare a tutti uguali condizioni di partenza.

Siamo I Liberali, e spesso ci troviamo a disagio con i nostri connazionali e conterranei: li vorremmo diversi, più informati, più colti, meno qualunquisti, più presenti, reattivi e responsabili, obiettivi e non di parte. Per questo, in certi casi, siamo accusati di essere snob e di disprezzare l’italiano medio, ma non è vero, perché la nostra è critica amichevole e non fine a sé stessa.

Siamo I Liberali, e può anche succedere che veniamo considerati troppo di destra dai nostri amici di sinistra e troppo di sinistra dai nostri amici di destra.

Se anche Tu Ti riconosci in tale profilo, sostienici, supportaci, anzi.. fermati qui, contattaci..; non cercare altrove il Liberale che è in Te.”.

 

APPELLO AL VOTO 

 

Logo

 

Le ragioni di protesta manifestatesi particolarmente al termine dello scorso anno da alcuni settori sociali e professionali pugliesi non mancano, e I LIBERALI “ le comprendono.

Se pensiamo agli oltre 70.000 risparmiatori nostri concittadini e conterranei – perlopiù piccoli azionisti della Banca Popolare di Bari – già traditi da certa gestione del sistema bancario e che a tutt’oggi restano ancora privi di certezze circa il legittimo recupero – almeno in parte – dei propri risparmi, nonché al destino altrettanto incerto della stessa Banca e dei suoi circa 900 sportelli dislocati in particolare nel Mezzogiorno e dei suoi 3.500 dipendenti;  

se pensiamo che il risparmio delle famiglie – che rappresenta la quasi totalità del risparmio netto nazionale – compie, in particolare nel Mezzogiorno, ancora lunghissimi giri attraverso un circuito finanziario fatto di sbarramenti e di steccati prima di giungere sotto forma di credito alle imprese per gli investimenti; 

se pensiamo ai persistenti gravi disagi che si trascinano ormai da troppo tempo per la mancanza di una prospettiva altrettanto certa di poter contare su una definitiva adeguata SEDE UNICA per la Giustizia barese, con tutte le ricadute che nel frattempo ne conseguono in capo agli Operatori di Giustizia – Magistrati, Avvocati, Cancellieri, Amministrativi – ed in ultimo, non per minore importanza, a tutti i Cittadini che in veste di Consumatori hanno il diritto di usufruire di un efficiente Servizio Giustizia;

e, ancora, se pensiamo alla medesima incertezza che riguarda il futuro del nostro glorioso quotidiano “ La Gazzetta del Mezzogiorno” , dei suoi giornalisti e dei suoi addetti

di fronte a tali vitali questioni

diviene necessario e urgente individuare gli strumenti giusti per trasformare la protesta in azione positiva e feconda di ricostruzione.

Se no, i motivi di protesta non faranno che aumentare, aggiungendo disordine a disordine, incertezza ad incertezza.

Noi,I LIBERALI “, ci candidiamo alle elezioni regionali pugliesi per correggere il passato e per contribuire a costruire l’avvenire.

Oggi è il momento per costruire, non per distruggere.

L’astensione dal voto o un voto di protesta e di rabbia a favore dei conservatori, dei demagoghi populisti e dei sedicenti sovranisti – incapaci non solo di affrontare ma di risolvere tali questioni – porterebbero a situazioni ancor più gravi contro lo stesso intento di chi desse quel voto, e non potrebbero giovare alla Puglia perché ridurrebbero l’area liberale, liberaldemocratica, riformatrice e meridionalista, ampiamente presente nella coalizione di centro sinistra con a capo Michele Emiliano, candidato Presidente alla Regione, unica per capacità di concreta e rapida soluzione delle vitali questioni esposte.

Tre sono gli obiettivi che “ I Liberali “ intendono di poter perseguire a beneficio della Puglia, per proseguire nella felice azione di rilancio e di modernizzazione del sistema socio economico pugliese già avviata dal Presidente Michele Emiliano : l’Occupazione, il Mezzogiorno e la Qualità della Vita dei nostri conterranei.

Dalla soluzione di questi problemi dipende, nel prossimo futuro :

la promozione della Puglia nel Paese ed in specie nel Mezzogiorno d’Italia, tra le società regionali socio economiche imprenditoriali avanzate

oppure

la retrocessione tra quelle sottosviluppate e stagnanti.

Dipende da voi, con il vostro Voto, decidere per quale ruolo deve giocare la Puglia.

I LIBERALIintendono riuscire a competere con i primi, perché l’alternativa sarebbe quella di accontentarsi di concorrere con gli ultimi.  

Ecco perché noi, “ I LIBERALI “, vi invitiamo a sostenerci con fiducia insieme a Michele Emiliano Presidente.

 

 

 

 

23 settembre 2020

EPILOGO

 

“..E così Michele EMILIANO è stato rieletto Presidente della Regione Puglia, e non senza le gravi ed irresponsabili difficoltà e azioni contrarie mossegli in particolare dalla Laricchia ( candidata Presidente alla Regione M5S ) e Scalfarotto & C. ( Candidato Presidente alla Regione ITALIA VIVA, AZIONE, +EUROPA, Partito Liberale Italiano). 

I LIBERALI di SOCIETA’ APERTA ASSOCIAZIONE – costituitisi a luglio scorso a seguito della scissione avvenuta all’interno del Partito Liberale Italiano – hanno sostenuto convintamente Michele EMILIANO, improvvisando una lista – da me capeggiata – composta complessivamente da 13 candidati, al contrario delle altre liste che mediamente, secondo i parametri standard, hanno contato su 40/50 candidati ognuna.

Noi, I LIBERALI, sapevamo che non saremmo riusciti ad esprimere un consigliere regionale ( ci sarebbero voluti non meno di cinquantamila voti ), tuttavia abbiamo voluto impiegare lo stesso tutte le nostre modeste forze per contribuire personalmente e direttamente alla rielezione di Michele EMILIANO: perchè la sua rielezione sarebbe stata come la nostra elezione.

Bene, siamo riusciti in tale intento, per Bari e per la Puglia.

E se le altre frange liberali pugliesi ci avessero ascoltato, si sarebbero risparmiate l’insuccesso di aver inutilmente sostenuto – financo in ordine sparso e non omogeneo – Scalfarotto da un lato, Fitto ( Candidato Presidente alla Regione del Centro Destra, anzi della Destra Centro ) dall’altro.

Si sono, insomma, comportati con noi – e non senza ostinata irragionevolezza- in specie come la Laricchia si è comportata con Michele EMILIANO.

Non fa niente; il nostro LIBERALISMO popolare adesso si è affermato, è una piantina che è iniziata a germogliare, e di tanto, anche a nome di tutti i candidati della lista ” I LIBERALI “,  ringrazio quanti in Puglia –806 elettori – si sono presi cura concretamente e attivamente – col loro voto – di questa piantina. 

Questa piantina crescerà; noi, ” I LIBERALI “, ci siamo riuniti in Associazione, non si tratta pertanto di una lista ” civica” che, in più casi, nasce e muore con le elezioni.

Continueremo nella nostra azione – con il Presidente Michele EMILIANO – e per la realizzazione dei nostri progetti con lui condivisi, nell’interesse dei nostri conterranei pugliesi : dall’istituzione del Fondo intitolato a Nino Rota ( per una nuova cultura della Cultura), all’innovazione dei Servizi alla Persona in specie Socio Sanitari, fino al supporto concreto alle famiglie abbienti e meno abbienti colpite dalla separazione / divorzio.

In nome di quella fiducia che in latino si dice cum fide, tipico del liberalismo popolare, e per la quale ” I LIBERALI ” pugliesi ringraziano quanti concretamente hanno ritenuto, col loro voto, di accordarcela.”.

Grazie davvero!! Giancarlo Ragone, Coordinatore Regionale di SOCIETA’ APERTA ASSOCIAZIONE – I LIBERALI.

 
Bari, Hotel Parco dei Principi,19 ottobre 2020, ore 16,30
 
Riunione delle 14 Liste di Centro Sinistra che hanno sostenuto felicemente Michele Emiliano per la riconferma al Governo della Regione Puglia.
 
Tale iniziativa è stata assunta da Giovanni Procacci, Coordinatore delle ridette Liste, con l’intento di costituire un soggetto politico comune.  
 
Società Aperta Associazione – I Liberali nel ringraziare Giovanni Procacci per l’invito, conferma la propria partecipazione a tale riunione nonchè tutta la collaborazione, leale e costruttiva, acchè tale iniziativa possa realizzarsi concretamente ed in spirito di unanime condivisione. 
 
Bari, 16 ottobre 2020                                                                            Giancarlo Ragone
 
                                                                        Coordinatore Regionale di Società Aperta Associazione – I Liberali